Lega Nord per l'Indipendenza della Padania – Vedano Olona


addizionale IRPEF – Regione Lombardia

Pubblicato in: Notizie Utili di leganordvedanoolona su 18 febbraio 2009

A partire dal 2008 Regione Lombardia per i redditi più bassi ha portato tale addizionale al minimo consentito dalla normativa nazionale, ossia allo 0,9%, azzerando di fatto gli incrementi rispetto al minimo consentito che esistevano in passato.

Tale limite è appunto imposto dalla normativa nazionale, che lascia alle regioni solo la facoltà di variare l’aliquota da un minimo dello 0,9% ad un massimo del 1,4%.

 

Cosa e’ l’addizionale regionale all’IRPEF

L’IRPEF è un tributo statale calcolato sul reddito delle persone fisiche.

La Regione Lombardia, in attuazione di una norma Statale che consente alle singole Regioni di calcolare sullo stesso reddito imponibile una quota addizionale , applica, in aggiunta all’imposta statale, aliquote variabili tra lo 0,9% e l’1,4%.

Pertanto l’addizionale regionale all’IRPEF puo’ essere definita come un tributo proprio della Lombardia che, a partire dal 1° gennaio 1998, è applicato al reddito imponibile dei contribuenti lombardi solo se persone fisiche.

L’addizionale è dovuta alla Regione in cui il contribuente ha il domicilio fiscale alla data del 31 dicembre dell’anno per cui è dovuto il tributo.

 

 

Chi paga l’addizionale regionale all’IRPEF

Deve pagare l’addizionale regionale all’IRPEF chiunque abbia un reddito imponibile IRPEF.

Per i redditi da lavoro dipendente ed assimilati, l’addizionale viene calcolata e pagata dai datori di lavoro che in tale ruolo operano in qualità di sostituti di imposta .

Per redditi diversi da quelli da lavoro dipendente i contribuenti versano direttamente l’addizionale regionale utilizzando il modello di versamento unificato (mod. F24), entro i termini previsti annualmente per il versamento IRPEF.

Il versamento dell’addizionale è dovuta alla Regione in cui il contribuente ha il domicilio fiscale alla data del 31 dicembre dell’anno al quale si riferisce il tributo.

Si ricorda che di norma le persone fisiche hanno il domicilio fiscale nel Comune in cui risiedono. Invece per contribuenti residenti all’estero il domicilio fiscale viene individuato nel Comune in cui si è prodotto il reddito, o se il reddito è prodotto in più Comuni, in quello in cui si è prodotto il reddito più elevato.

 

 

Quanto si paga per l’addizionale regionale all’IRPEF

L’addizionale regionale all’IRPEF si calcola sul reddito imponibile, cioe’ sul reddito complessivo determinato ai fini IRPEF. Si calcola cioe’ detraendo dalla somma dei singoli redditi (siano essi fondiari, di lavoro, di capitale o diversi) gli oneri deducibili riconosciuti ai fini della stessa IRPEF.

Il Consiglio Regionale della Lombardia nella seduta del 28 dicembre 2007 con legge del Consiglio Regionale n. 35, ha approvato le nuove aliquote dell’addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche residenti in Lombardia con decorrenza dall’anno d’imposta 2008.

L’addizionale regionale all’IRPEF si calcola applicando al reddito imponibile le seguenti aliquote previste per scaglioni di reddito:

a) fino a Euro 10.329,14 – 0,9%

b) oltre Euro 10.329,14 fino a Euro 15.493,71 – 0,9%

b) oltre Euro 15.493,71 fino a Euro 30.987,41 – 1,3%

c) oltre Euro 30.987,41 fino a Euro 69.721,68 – 1,4%

d) oltre Euro 69.721,68 – 1,4%

 

 

Quando si paga l’addizionale regionale all’IRPEF

Per i redditi derivanti da lavoro dipendente ed assimilati, l’addizionale viene calcolata e pagata tramite i datori di lavoro.

I contribuenti che hanno redditi diversi da quelli da lavoro dipendente versano direttamente l’addizionale regionale utilizzando il mod. F24, entro i termini previsti annualmente per il versamento IRPEF.

 

 

Dove si paga l’addizionale regionale all’IRPEF

Il pagamento dell’addizionale regionale all’IRPEF dovuta dai lavoratori dipendenti o assimilati viene direttamente effettuato dal datore di lavoro (sostituto di imposta).

Il versamento dell’ADDIZIONALE IRPEF può essere effettuato:

  • con il modello F24 – Codice Regione Lombardia 10.

Le Pubbliche Amministrazioni possono versare l’ADDIZIONALE IRPEF attraverso:

  • il nuovo modello di versamento F24 enti pubblici approvato dall’Agenzia Entrate

 

 

Esenzioni per l’addizionale regionale all’IRPEF

Per questo tributo non sono previste esenzioni.

 

 

Convenzione Agenzia delle Entrate

Per la gestione dell’imposta regionale sulle attività produttive e dell’addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche e sui servizi informativi, la Regione ha stipulato con l’Agenzia delle Entrate un’apposita convenzione approvata con D.G.R.n.VII/12831 del 28 aprile 2003.

 

About these ads
Commenti disabilitati

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: